Google Panda e penalizzazioni: le prime soluzioni

Google Panda e penalizzazioni: le prime soluzioni

Ago 24
Google Panda e penalizzazioni: le prime soluzioni

Google Panda, l’aggiornamento di Google che penalizza i siti che duplicano contenuti è sbarcato in Italia. Se hai notato un brusco calo di visite sul tuo sito è possibile che ci sia lo zampino di Panda. Ma la comunità del web comincia a capire come stanno le cose, e su SitiWeb Bologna c’è un articolo risalente a Maggio 2011 che è stato appena aggiornato includendo soluzioni di pronto soccorso testate sul campo.

L’algoritmo che ha spazzato via dalle prime pagine dei risultati siti di scarsa qualità… più alcune vittime innocenti è un tentativo forse un pò frettoloso di gestire una realtà di siti web in continuo ed esponenziale aumento.

Parlando di soluzioni, tutto parte dal famoso caso documentato da DaniWeb, che vanta (ma il dato è come si suol dire da prendere “con le pinze”) un recupero totale e persino un aumento.

Ciò che il caso di DaniWeb ci insegna è riassunto nei seguenti punti:

  • Ciò che fa “arrabbiare” lo spider e che causa la penalizzazione non sempre è dato da copie esterne o fattori esterni. Osservazioni empriche mostrano che molto più spesso il problema è dato da copie interne al sito di contenuti propri, link inutili: fattori interni che spesso sfuggono al nostro controllo e che sono in realtà perfettamente controllabili.
  • Conclusione: Trova un modo di far lavorare meno lo spider, e lui ti ricompenserà

Leggi tutto l’articolo su www.SitiWeb-Bologna.com




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *