Crowdfunding Italia – Diamo caramelle ai bambini, NO psicofarmaci.

Crowdfunding Italia – Diamo caramelle ai bambini, NO psicofarmaci.

Lug 11
Crowdfunding Italia – Diamo caramelle ai bambini, NO psicofarmaci.

Sempre più numerose le case farmaceutiche che continuano ad intrufolarsi subdolamente all’interno delle scuole, in aumento dunque gli abusi sul territorio nazionale rivolti all’infanzia.

Ci si chiede: “Fino a che punto ci si può spingere nella ricerca di potenziali clienti?”

L’obiettivo di queste imprese è quello di procacciarsi nuovi clienti/pazienti fin dalla più tenera età, ci si serve della somministrazione di test psico-comportamentali con lo scopo di diagnosticare una qualche forma di “disfunzione” infantile. Dal consiglio farmacologico si passa all’uso di farmaci che presentano gravi effetti collaterali, come appunto i derivati del metilfenidato, spesso causa dell’infarto del miocardio.

Ma come agire per fermare tutto questo? A tal proposito, la Onlus peribimbi.it, in collaborazione con l’Unione Terre di Castelli, hanno pensato di iniziare a combattere il problema attraverso la sensibilizzazione e l’informazione delle figure direttamente coinvolte nella questione, ovvero: i genitori, gli insegnanti e il personale medico e paramedico. Si vuole mettere su carta la gravità del problema e renderne nota la drammaticità, mediante una capillare distribuzione del materiale informativo, al maggior numero di persone possibili. Una maggiore consapevolezza generale riuscirà a fermare questa enorme ingiustizia.

Ci si rivolge al crowdfunding in quanto forma di finanziamento bastato sulla fiducia e sulla collaborazione tra persone interessate a migliorare la qualità della vita di tutti. Sostenere un progetto come quello proposto dall’Associazione peribimbi.it vuol dire soprattutto essere parte attiva di un processo che mira a salvaguardare bambini ed adolescenti. Grazie alla nuova piattaforma di crowdfunding in Italia, Com-Unity.it, è possibile elargire anche piccoli importi in modo semplice e sicuro. Ogni transazione infatti, è garantita dalla Banca Interprovinciale, ente che tutela la trasparenza di ogni singola operazione. Ogni piccolo contributo dato per realizzare il sogno di qualcuno è un gesto di grande altruismo, incoraggiare il prossimo è segno di grande responsabilità civile.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *