Realizzata la prima parte di Ecocittà, il quartiere ecologico sul mare

Realizzata la prima parte di Ecocittà, il quartiere ecologico sul mare

Set 18
Realizzata la prima parte di Ecocittà, il quartiere ecologico sul mare

Ecocittà è il progetto di un quartiere a basso consumo in fase di realizzazione a Porto Potenza Picena, nelle Marche. Il progetto del quartiere ha preso le mosse dal recupero di un’ex area industriale in stato di abbandono e degrado per la costruzione di un quartiere con edifici a basso consumo energetico che saranno destinati ad abitazioni, servizi e attività commerciali e numerose aree verdi.

Il progetto nasce da una delle più grandi preoccupazioni dei nostri giorni che riguarda i consumi energetici delle abitazioni. Questi infatti oltre a richiedere spesso l’utilizzo ed il consumo di fonti non rinnovabili di energia, sono i responsabili del 40% delle emissioni inquinanti nelle nostre città.

Le nostre abitazioni infatti spesso sono inefficienti dal punto di vista energetico e questo comporta delle ripercussioni sia sul nostro portafoglio che sull’ambiente.

Il progetto di Ecocittà si muove come una risposta efficace in questo senso, in grado di andare incontro tanto alle esigenze dei clienti e futuri abitanti, quanto a quelli dell’ambiente.

L’intero quartiere infatti sarà progettato secondo le direttive della bioedilizia che cercano di ridurre al minimo l’impatto ambientale degli edifici, ma anche ponendo massima attenzione al comfort, al benessere e alla qualità della vita delle persone.

Il quartiere sorge dalla riqualificazione di un’area industriale dismessa a 150 metri dal mare. Attualmente è stata già completata la prima parte del quartiere Ecocittà: sono stati riqualificati ben 15 mila metri quadrati che ora ospitano appartamenti ad alto risparmio energetico, un parco di 7 mila mq e le prime vie intitolate ai premi Nobel per la pace. Tutto nel quartiere sembra guardare al risparmio delle risorse e al rispetto dell’ambiente: il parco è irrigato attraverso un sistema di raccolta dell’acqua piovana, l’illuminazione stradale e quella delle case è a basso consumo.

Inoltre un sistema di produzione energetica tramite impianti idrotermici e fotovoltaici renderà i condomini proprietari della propria energia che sarà prodotta in maniera pulita.

Il primo edificio realizzato ospita due piani dedicati ad attività commerciali e tre invece dedicati ad uso residenziale con 26 appartamenti.

L’edificio è stato dotato di chiostri, giardini pensili e numerosi spazi all’aperto.

Tutti gli ambienti dell’edificio sono in classe A ovvero ad altissima efficienza energetica e dotati di diversi sistemi isolanti per evitare le dispersioni termiche.

Inoltre l’energia termica sarà dotata attraverso un impianto centralizzato con alimentazione a metano e caldaia a condensazione integrato al solare termico, mentre quella elettrica da un impianto fotovoltaico. In questo modo si calcola che i costi per il riscaldamento saranno ridotti di circa il 20% rispetto alle costruzioni nuove realizzate rispettando i parametri più restrittivi delle norme vigenti.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *