L’acqua più costosa al mondo è italiana

L’acqua più costosa al mondo è italiana

Gen 18
L’acqua più costosa al mondo è italiana

E’ prodotta in Italia l’acqua più strana, introvabile e costosa al mondo e precisamente da una azienda vicentina.
E’ limpida, trasparente, fluida, inodore, assolutamente ecologica e con ph neutro come l’acqua, le analisi chimiche di base la associano all’acqua dolce, ma quando si va a misurare più approfonditamente, gli strumenti fanno le bizze e vanno quasi tutti in tilt.

Qualche pazzo, dopo aver acquistato il flacone, ha immerso la lingua sul liquido ed ha dichiarato che è solo un po’ pizzicoso come l’acqua gassata, ma in realtà non fa le bollicine né possiede alcuna effervescenza; altri l’hanno usato per conservare o essiccare i fiori recisi, ma non contiene alcuna sostanza conservante; altri pazzi, l’hanno usato come lozione per capelli perché, secondo loro, ne velocizza l’asciugatura, li rende più morbidi e vivaci e quasi immuni dai problemi dell’umidità atmosferica, ma non è un prodotto cosmetico; altri ancora ci immergono i gioielli per renderli più brillanti e luminosi, ma non è un detergente.
Il liquido in realtà è stato sviluppato per usi totalmente diversi e, benché sia assolutamente atossico, il produttore ne vieta tassativamente utilizzi al di fuori dell’ambito per cui è stato studiato e testato.
Partito dalle ricerche sulla memoria dell’acqua, circa 3 anni fa, con gli effetti sorprendenti ottenuti, si dimostra, di fatto, l’efficacia e la veridicità delle teorie di Montagnier, ma non proviene da ricerche universitarie e non è stato nemmeno finanziato da capitale pubblico.
Il prodotto è sostanzialmente anomalo e la sua funzione principale è quella di asciugare e risanare i muri affetti da umidità preservandoli dalla condensa o dalle muffe e solo per queste applicazioni deve essere usato.
Ciò che ne stimola l’acquisto è, senza dubbio, la possibilità di poter risolvere, da soli e senza alcuna opera muraria, questo problema atavico che affligge le nostre case da millenni che, quando presente, apporta malesseri, sensazioni di freddo, cattivi odori ed anche allergie nell’ambiente dove si vive e si soggiorna continuamente.
Poter risolvere un problema tale con un solo prodotto da applicare semplicemente a pennello sopra la pittura, è forse la svolta epocale che può essere considerata come una vera innovazione di questo millennio.

Benché a prima vista sia considerato molto costoso, riesce a risolvere in poco tempo un problema molto diffuso e fino ad oggi di difficile soluzione. Se si utilizzassero i metodi edilizi tradizionali, costerebbe più del triplo; offre inoltre gli indubbi vantaggi di non creare disagi, non richiedere opere murarie complesse e risolvere il problema in termini di poche settimane.
Nonostante il prezzo apparentemente elevato, il prodotto sta riscuotendo un successo sempre più vasto ed imponente, gli utenti sono veramente soddisfatti ed entusiasti dei risultati ottenuti, il fattore più stimolante per loro è che oggi potranno risolvere da soli il problema dell’umidità senza bisogno di imprese specializzate.

www.igrodry.com




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *