Quanto si divertono i bambini… con i balli latini!

Quanto si divertono i bambini… con i balli latini!

Feb 27
Quanto si divertono i bambini… con i balli latini!

Bambini e balli latini. Non si tratta solo di una simpatica espressione in rima ma di un dato di fatto e di una splendida realtà che rappresenta uno stimolo importante per la crescita dei più piccoli.

La passione per i balli latini è sempre stata ben presente in tutto il mondo, ma è riuscita a sconfinare nella cultura di quasi tutti gli italiani grazie ai programmi televisivi e alle sale da ballo specializzate in questo genere musicale. È proprio grazie a questa grande diffusione che i vari generi di musiche latinoamericane vengono ballate da danzatori professionali e amatoriali di tutte le età, dai bambini fino agli anziani.

Sono molte le mamme che scelgono di avvicinare i propri figli, già a partire dai cinque o sei anni, al mondo dei balli latini. Danzando a ritmo di musica, infatti, anche i più piccoli possono fare della sana attività fisica, in più, dettaglio non trascurabile, divertendosi un mondo.

È proprio in questa fase dell’infanzia che i bambini dovrebbero iniziare a fare sport, inteso non solo come semplice movimento e allenamento, ma anche come un modo per ottenere numerosi benefici per il corpo e la mente.

I balli latini sono particolarmente indicati per i bambini perché consentono di incanalare tutte le energie tipiche di questa età in qualcosa di stimolante e al contempo scandito da regole di movimento. In questo modo la vivacità viene assecondata e liberata senza sfociare però in un’espressione caotica e confusionaria, che può invece destabilizzare il bambino. Il corpo e la mente si attivano e si allenano, apprendendo al tempo stesso le regole dello stare insieme, rispettando i propri spazi e le regole previste per ogni ballo.

Le danze latine sono ottime anche per contribuire positivamente alla formazione del carattere e la personalità del bambino, che sin dall’età prescolare ha bisogno di stare a contatto con i coetanei, sviluppando tutte le abilità legate alla sfera della comunicazione, della relazione con l’altro e delle regole per stare in un gruppo.

I balli latini, come molti altri sport di gruppo, permettono soprattutto di formare l’autostima del bambino, fornendogli le armi per crescere insieme ai coetanei, nel pieno rispetto delle regole e con la consapevolezza delle proprie capacità.

Se anche tu, mamma, stai pensando di iscrivere tuo figlio a un corso di balli latini, ma non sai precisamente in cosa consiste questa tipologia di danze, ecco qualche piccola e utile linea guida.

I balli latini o latinoamericani comprendono diverse danze, tra cui le principali includono samba, cha cha cha, rumba, paso doble e jive. Si distinguono dai balli caraibici, come salsa, bachata e merengue, per le musiche e le figure da eseguire, oltre che per le origini.

Ognuno dei balli latini prevede dei passi e delle figure precise, che vengono insegnate sin dalle prime lezioni. In realtà le esibizioni che vediamo in televisione o durante gli spettacoli appositi, vengono eseguite ad alti livelli, arricchendo e reinventando quelli che sono i passi di base. In sostanza, comunque, si parte sempre dagli schemi tradizionali.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *