Liposuzione a Varese: cosa devi sapere assolutamente!

Liposuzione a Varese: cosa devi sapere assolutamente!

Ott 04
Liposuzione a Varese: cosa devi sapere assolutamente!

Liposuzione e liposcultura fanno parte degli interventi di chirurgia estetica più richiesti e popolari. La loro finalità è quella di rimodellare il corpo eliminando gli accumuli di grasso in eccesso e rendendo la silhouette più armonica e sensuale. La liposuzione consente di scolpire il corpo rimuovendo depositi di grasso non desiderati da aree specifiche come l’addome, i fianchi, i glutei, le cosce, le ginocchia, gli arti superiori, il mento e il collo. La liposcultura è un’evoluzione della liposuzione in quanto utilizza delle microcannule per “scolpire” aree molto selezionate del corpo.  Da chiarire che la liposuzione e la liposcultura non servono a perdere peso ma hanno il solo scopo di rimodellare il corpo, e per i pazienti in sovrappeso è consigliabile sottoporsi prima ad una dieta e solo successivamente ad un intervento di liposuzione.  Non esistono limiti di età per sottoporsi a Liposuzione e liposcultura, ma le persone più anziane, la cui pelle ha perso parte della sua elasticità, ottengono generalmente dei risultati inferiori rispetto ai pazienti più giovani. La tecnica impiegata è quella dell’aspirazione del grasso corporeo e la quantità è determinata dallo specialista in base al profilo della paziente ed al quadro clinico. A seconda della zona da trattare il chirurgo estetico effettua delle minime incisioni dove verranno introdotte delle piccole cannule per infiltrare l’area ed allo stesso tempo aspirare l’adipe. Anche la liposcultura agisce con efficacia sui cuscinetti di grasso ed, attraverso delle microcannule, aiuta a scolpire tutta la silhouette in modo mirato. La liposuzione non lascia cicatrici evidenti e i risultati sono duraturi. I risultati estetici migliori vengono ottenuti in particolare nella zona alta delle cosce, nella zona addominale, sui fianchi e nel sottomento. Come abbiamo detto precedentemente, con la  liposuzione non  si  curano problemi di obesità o sovrappeso, ma deve essere considerato quale rimedio per la rimozione di accumuli  di grasso particolarmente resistenti alla dieta e all’attività fisica. Le cellule di grasso vengono aspirate via definitivamente. Tuttavia, se il paziente non mantiene un regime alimentare e una dieta corretti, se non fa esercizio, le restanti cellule adipose adiacenti alla zona trattata potrebbero dilatarsi, creando un aspetto irregolare. Le quantità di grasso aspirato variano da caso a caso, si va da un litro, un litro e mezzo degli interventi in anestesia totale ai tre, quattro litri di una liposuzione di tipo medio. La rimozione del grasso in eccesso avviene tramite una cannula introdotta attraverso minuscole incisioni (circa 3 mm), e in questo modo avviene la frantumazione e alla contemporanea aspirazione delle cellule adipose. Durante l’intervento, oltre alla perdita di grasso, si verifica anche una perdita di liquidi che ovviamente devono essere reintegrati. È da considerarsi normale, durante l’intervento, la rottura di un certo numero di vasi sanguigni che provocherà delle ecchimosi  ma che si riassorbiranno nel giro di  pochi giorni. Durante gli interventi di liposuzione e liposcultura del corpo spesso si esegue anche un trattamento di lipofilling, utilizzando l’adipe in eccesso per scolpire e migliorare guance, glutei e seno (es. la mastoplastica additiva) a seconda dei bisogni della paziente. L’intervento di liposuzione è consigliato anche nei casi di accumulo di adipe nella zona mammaria maschile per correggere l’inestetismo della ginecomastia. Nel post operazione le attività più leggere possono essere riprese dopo circa una settimana, mentre per quelle sportive e più intense è consigliabile attendere almeno un mese di tempo.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *