Banca, guida alla sicurezza: come evitare le frodi

Banca, guida alla sicurezza: come evitare le frodi

Dic 16
Banca, guida alla sicurezza: come evitare le frodi

Il primo obiettivo che l’industria bancaria dovrebbe perseguire è quello di semplificare l’utilizzo dei prodotti bancari, al fine di migliorare la cultura finanziaria dei propri utenti. Così facendo, attraverso l’implementazione di strumenti e regole, questi ultimi potrebbero compiere scelte consapevoli ed adatte alle proprie esigenze, evitando noie ed inconvenevoli. Questa guida servirà dunque al lettore particolarmente sensibile al tema, intenzionato ad ottenere maggiori informazioni circa la sicurezza delle operazioni online e ad evitare frodi informatiche.

Secondo il sito 24economia, le prime essenziali regole da seguire riguardano in particolar modo l’utente, più che la banca. I possessori di carte di credito, di debito o prepagate dovrebbero conservare PIN e password in luoghi sicuri e lontani da occhi indiscreti. Gli stessi dovrebbero altresì controllare regolarmente gli estratti conto, in modo da riscontrare istantaneamente anomalie e frodi. Per qualsiasi evenienza, è bene tenere con sé il numero di call center della banca o i dati per accedere all’assistenza online.

Quest’ultima consta di alcuni passaggi chiave, quali ad esempio l’inserimento, sul sito della banca, di un codice supplementare diverso dal PIN generalmente usato per i prelievi.
I consigli, a proposito dell’internet banking, sono quelli di accedere al sito sempre tramite browser (e mai tramite link allegati ad email, seppur ritenuti affidabili), verificare che lo stesso possegga i requisiti di sicurezza essenziali (basta far attenzione all’icona del lucchetto) e controllare periodicamente notifiche e messaggi ricevuti. Ovviamente, oltre ai suggerimenti su citati, è indispensabile l’installazione sul PC di un anti-virus di qualità, che rintracci velocemente gli spywares (ovvero software che raccolgono informazioni riguardanti l’attività online) più pericolosi.

Nonostante in molti seguano le regole fin qui riportate, può capitare che gli stessi, per sbadataggine o imperizia, perdano la carta di credito. In questo caso è fondamentale “bloccare” la carta chiamando immediatamente il numero dedicato al furto ed allo smarrimento, fornito dalla banca. In seguito, bisognerà sporgere denuncia presso gli uffici delle Forze dell’ordine e comunicare quanto avvenuto alla banca di pertinenza.

Un ulteriore utile servizio è quello che alcune banche mettono a disposizione dei clienti più virtuosi, informandoli, attraverso un numero gratuito, circa i Bancomat più vicini al luogo scelto; il numero è attivo sette giorni su sette, a tutte le ore, ed è rintracciabile sia da telefono fisso, che da cellulare.

Insomma, i riti da seguire per mantenere in sicurezza il proprio conto in banca sono pochi e di facile applicazione; sta all’utente, nonché cliente del servizio bancario, accertarsi periodicamente dello stato del proprio conto, così come dell’efficacia della propria carta di credito. Ovviamente, anche le banche, oltre a mettere a disposizione numeri di telefono gratuiti, assistenza 24 ore su 24 e siti d’informazione, devono necessariamente aggiornare in tempi rapidi le proprie strategie ed i propri softwares, poiché truffe e frodi sono sempre dietro l’angolo.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *