Assicurazioni: che cosa è la franchigia assicurativa?

Assicurazioni: che cosa è la franchigia assicurativa?

Gen 20
Assicurazioni: che cosa è la franchigia assicurativa?

Prima di entrare nel merito di che cosa è la franchigia assicurativa in un contratto di assicurazioni, voglio spiegarvi per quale motivo è utilizzata.

Il suo utilizzo serve alle compagnie per abbassare i prezzi e fare offerte allettanti (quindi attenzione prima di firmare i contratti, anche se passate tramite un mediatore assicurativo) e all’assicurato, in seguito alla sua richiesta, per risparmiare denaro sul premio annuale.

Che cosa è la franchigia?

Nelle assicurazioni di ogni genere la franchigia è quella parte di danno che rimane a carico dell’assicurato, quando il danno è causato per sua negligenza.

Può essere espressa in percentuale (per esempio il contratto ha il 10% di franchigia) oppure con una cifra prestabilita (esempio franchigia di 500 euro).

Assicurazioni: tipologie di franchigia

Nei contratti di assicurazioni a sua volta la franchigia è di due tipi: assoluta e relativa.

Affinchè sia di più facile comprensione, farò due esempi esplicativi, molto semplici, nel ramo delle assicurazioni auto.

Assoluta: al momento della stipulazine del contratto hai accettato una franchigia di 500 euro, provochi un incidente con colpa ed il danno da risarcire è di 300 euro, l’assicurazione non dovrà riconoscerti nulla poiché la cifra è al di sotto della franchigia stabilita, invece se il danno è di 900 euro l’assicurazione ti riconoscerà 400 euro, e la restante parte sarà a tuo carico.

Relativa: facciamo lo stesso esempio (contratto con franchigia di 500 euro), se il danno che hai provocato è pari o sotto la quota della franchigia (500 euro), allora l’assicurazione non ti riconoscerà nulla, se invece il danno è di 900 euro, l’assicurazione ti risarcirà totalmente.

Come si può costatare la differenza tra le due franchigie è enorme, tutte e due servono per abbassare il costo dell’assicurazione, ovviamente con la franchigia assoluta si risparmia di più e si hanno più rischi.

Un lato positivo della franchigia potrebbe essere l’induzione ad essere più prudente, poiché l’assicurato sa che il danno procurato lo potrebbe pagare di tasca sua.

Nel momento in cui si sottoscrive una assicurazione tramite una compagnia oppure un intermediario assicurativo è bene sempre verificare i livelli e le condizioni di franchigia per non avere sorprese.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *