Rifarsi il naso: come funziona?

Rifarsi il naso: come funziona?

Feb 14
Rifarsi il naso: come funziona?

Quella di rifarsi il naso è ormai diventata una ver e propria tendenza. Ma come mai questo tipo di operazione chirurgica viene sempre più richiesta? Quali sono le ragioni che spingono un paziente ad intervenire chirurgicamente sul proprio naso? Uno dei motivi più frequenti per cui i pazienti decidono di sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica è legato ad un aspetto puramente estetico: spesso rifarsi il naso significa ritrovare l’armonia, le proporzioni del volto e solitamente questo comporta dei benefici a livello psicologico oltre che estetico. Un’altra motivazione frequente ha invece più a che fare con l’esigenza di rimettere a posto il setto nasale deviato o poter respirare finalmente bene dopo anni di problemi di varia natura. Rifarsi il naso è diventata quindi una delle richieste più frequenti da parte di una vasta clientela molto vasta, anche perché la rinoplastica è un intervento che può essere destinato al puro scopo estetico o mirato a correggere alcune problematiche che, in maniera più o meno grave, possono interferire con la respirazione o con il comfort quotidiano delle vie aeree. Se il paziente ha subito un incidente e ha riportato danni al naso, se ha evidenziato da sempre una particolare malformazione congenita, oppure se ha un naso è troppo grande o troppo lungo, spesso si trova ad affrontare un problema importante, che impedisce di vivere serenamente la quotidianità e le relazioni con gli altri.

Inoltre, il paziente che decide di intervenire chirurgicamente viene spesso assalito da numerosi punti interrogativi per quanto riguarda l’esito dell’operazione e delle sue possibili complicazioni. A questo punto è fondamentale rivolgersi ad uno specialista in modo da ricevere tutte le informazioni necessarie per affrontare in totale serenità uno degli interventi che potrebbe dare una svolta alla propria vita sia da un punto di vista relazionale e sia da un punto di vista medico. Il chirurgo plastico aiuterà il paziente a capire se la rinoplastica è davvero ciò di cui hai bisogno e quali siano le accortezze da tenere, perché questo tipo d’intervento è irreversibile.

La rinoplastica è l’operazione utile a chi desidera rifarsi il naso, sia per motivi estetici sia per migliorare la respirazione o correggere alcuni tipi di disturbo. Consiste nel rimodellamento dell’osso e della cartilagine presente nel naso, dove verrà poi applicata una sorta di stecca per mantenere la nuova forma fino alla totale guarigione. Per fare ciò sarà necessario estrarre una porzione cutanea per permettere al bisturi di raggiungere l’area destinata all’intervento, tessuto che verrà poi ripristinato totalmente: nella maggior parte dei casi la medicazione applicata sul volto come protezione post-operatoria non deve essere rimossa prima di 5 o 6 giorni, in modo da evitare il contatto con agenti esterni che potrebbero portare ad un infezione anche grave, compromettendo il tanto atteso risultato. Per il buon esito dell’operazione ci sono una moltitudine di componenti che rendono possibile la realizzazione del sogno che vi accomuna, e cioè rifare il naso e migliorare il vostro aspetto: questi vanno dall’età, il tipo di pelle, lo stato di salute e la predisposizione genetica.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *