Usare correttamente i dispenser di sapone per l’igiene al 100% delle mani

Usare correttamente i dispenser di sapone per l’igiene al 100% delle mani

Mag 20
Usare correttamente i dispenser di sapone per l’igiene al 100% delle mani

Molte persone che si recano nelle toilette pubbliche azionano le porte d’accesso con i gomiti o interponendo un pezzo di carta monouso tra la loro mano e la maniglia, oppure prima di sedersi sulla tavoletta la rivestono di carta igienica o con gli appositi copri water eventualmente a disposizione.

Tutte strategie che hanno un senso, quando si vuole evitare il contatto con i microorganismi (anche patogeni, spesso) che abbondano in questi ambienti.

Ma quante persone seguono il corretto modo di lavarsi le mani? La maggioranza degli utilizzatori del bagno compie una breve sosta ai lavandini prima di uscire ma… non sempre mette in pratica le buone regole dell’igiene. Ecco come lavarsi in modo impeccabile dal punto di vista igienico:

  • Inumidire le mani e chiudere il rubinetto
  • Prelevare il sapone dai dispenser, farlo schiumare e stenderlo
  • Strofinarsi le mani con cura, senza dimenticarsi dorsi, spazi fra le dita e zona sotto le unghie: la permanenza del detergente sulla pelle deve durare almeno 20 secondi
  • Sciacquare le mani (la temperatura dell’acqua non influenza la pulizia)
  • Asciugarsi con l’aria calda di un dispositivo elettrico o con la carta monouso

La cosa più difficile è probabilmente il rispetto dei 20 secondi minimi di strofinamento delle mani col sapone, che possono sembrare un’eternità. Ma gli esperti non transigono su questo punto: è solo con un tempo di contatto sufficientemente lungo che i germi vengono debellati.

 




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *