I vantaggi della stampa offset con UV, estetici e pratici

I vantaggi della stampa offset con UV, estetici e pratici

Set 08
I vantaggi della stampa offset con UV, estetici e pratici

Anche se la stampa di tipo digitale va sempre più diffondendosi a livello di industria tipografica, le tecniche di tipo “offset” continuano a rappresentare un cardine irrinunciabile del settore – e lo fanno addirittura dagli anni ’70 dell’Ottocento, quando il procedimento venne messo a punto e iniziò a diffondersi nel mondo.

Il termine offset si riferisce alla tipologia di stampa che consiste nel riportare l’immagine da riprodurre su una speciale superficie litografica la quale a sua volta, mediante l’uso di inchiostri e macchine tipografiche, effettua lo stampaggio su un supporto di stampa (in genere carta o cartonicino, ma in qualche caso anche legno, tessuto, ecc.).

Paragonata alla stampa digitale, la tecnica offset offre una più elevata qualità dell’immagine e risulta decisamente più economica in caso di tirature elevate. Ma c’è anche un altro vantaggio: la possibilità di sfruttare il processo di stampa con UV che, mediante macchine e inchiostri speciali, permette di ottenere un risultato finale dai colori nitidi e brillanti, con una gradevole finitura lucida e una resistenza superiore allo sfregamento e all’usura.

La stampa offset mediante il procedimento con ultravioletti trova un ampio utilizzo soprattutto nel settore del marketing e, in particolare, nella realizzazione di brochure, cataloghi, cartelloni pubblicitari, ma anche scatole e altro materiale che trae giovamento dall’avere un aspetto esteticamente ineccepibile e accattivante.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *