Come dipingere un Nudo Artistico di successo.

Come dipingere un Nudo Artistico di successo.

Mar 18
Come dipingere un Nudo Artistico di successo.

Opera digitale

Se volete cimentarvi con un genere pittorico ricorrente in tutta la storia dell’arte come lo è il nudo artistico, sicurament troverete utili questi consigli. Seguendoli potrete diventare dei grandi pittori di nudo e magari anche arrivare ad esporre le vostre opere nelle gallerie d’arte più prestigiose.

Per prima cosa dovete comprare una buona tela, dei pennelli e dei colori. A meno che non vogliate fare dei quadri digitali, ma questro lo vedremo nella prossima puntata oppure potete leggere qualcosa a proposito qui.

Per quanto riguarda i colori, se non avete molta esperienza è meglio iniziare con gli acrilici perché sono più facili da usare e sporcano meno. Quando vi sarete impratichiti, potrete allora usare anche i colori a olio venduti in pratici tubetti. Una volta acquistata la tela e i colori nel vostro negozio di belle arti preferito ponete la tela sul cavalletto. Se intendete fare un nudo sdraiato vi consiglio di mettere la tela in orizzontale, così la figura entrerà tutta, se preferite cominciare con un nudo in piedi, magari in posizione chiastica, allora mettete la tela con il lato più corto come base. Sotto il cavalletto è opportuno stendere dei vecchi giornali, in modo che se vi casca un po’ di colore per terra non sporcate le mattonelle.

Per iniziare l’opera abbiamo ovviamente bisogno di una modella. Se non ce l’abbiamo dovremo copiare il nudo da una forografia, ma sarebbe meglio dipingere dal vero. Potete allora chiedere a vostra moglie se è disposta a posare per voi nuda. Lei dirà di no, e voi allora le direte che è un quadro che vi hanno commissionato e che ve lo pagheranno circa trentamila euro. Molto probabilmente allora lei si metterà in posa sul divano di casa e si farà ritrarre senza veli.

Una volta sistemata la modella nella luce giusta che sottolinei tutte le nudità che vogliamo ritrarre nel quadro e in un ambiente tiepido per non farla raffreddare, potete iniziare finalmente a dipingere.

Con un pennello fino intinto nel colore nero tracciate i bordi della figura, facendo attenzione a migliorare un po’ le curve dei fianchi e del seno, in modo che il nudo risulti più interessante. Poi con il colore rosa riempite tutto l’interno della figura, facendo le zone d’ombra di un rosa appena un po’ più scuro. Anche se la modella ha i capelli corti, voi dipingeteli lunghi, perché in genere i quadri di nudo sono fatti con donne con i capelli lunghi. I capelli li potete fare neri o gialli, non importa, perché in genere nell’ammirare un nudo artistico lo spetatore non guarda tanto i capelli quanto magari i fianchi o i seni.

Poi fate lo sfondo di vari colori, magari usate il blu che va molto di moda, oppure se volete fare un quadro un po’ più moderno mettete del viola. Se mentre dipingete vi accorgete che non sta venendo bene, niente paura, aggiungete qualche tratto di pennello a caso, magari col verde acqua, e virate il quadro verso l’astrattismo, in modo che nessuno vi potrà dire che il nudo rappresentato non è abbastanza realistico. In un quadro astratto la figura è meno importante del colore, quindi se il quadro sta venendo male voi aggiungete altri colori e l’opera pittorica sarà salva.

La modella sarà curiosa di vedere come viene, ma la prima regola è non farle vedere il quadro fino a che non sia completamente dipinto, altrimenti rischiate che non vorrà più continuare a posare nuda.

Quando il quadro è completato, comprate una cornice. Se avete fatto un quadro realistico, è meglio una cornice classica, di legno scuro. Se invece avete dovuto fare un quadro moderno perché il nudo classico stava venendo male, allora il consiglio che posso darvi è metterlo in una cornice dal design moderno, magari in alluminio.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *