Viaggio in Salento: consigli per organizzare la vacanza

Viaggio in Salento: consigli per organizzare la vacanza

Mag 29
Viaggio in Salento: consigli per organizzare la vacanza

Hai deciso che la prossima estate trascorrerai le tue vacanze in Salento? Allora eccoti qualche dritta su come organizzare al meglio il tuo viaggio, cosa vedere, cosa fare e come organizzare gli spostamenti.

Il pernottamento

La prima decisione da prendere riguarda dove alloggiare. A seconda della meta stabilita per fare base, l’itinerario della vacanza può cambiare sensibilmente. Il Salento si articola su diverse decine di km di spiagge e su due mari, lo Ionio e Adriatico. Riuscire, in pochi giorni, a visitare tutte le attrattive marine offerte dalla costa è pressoché impossibile: bisogna fare una selezione. Il consiglio per chi vuole risparmiare è di optare per una delle tante case vacanze a Salve, Casarano, Taurisano o in altri comuni meridionali dell’entroterra, i quali offrono tariffe spesso vantaggiose e una base logistica funzionale a ogni spostamento, sia verso il litorale occidentale che su quello a est.

Il cibo

Se ti trovi in Salento, ci sono specialità culinarie che non puoi non assaggiare. Olio d’oliva e vino sono vere e proprie filosofie di vita, da scoprire e riscoprire a ogni pasto. Le verdure del posto sono eccellenti, sinonimo di freschezza, genuinità e icona dell’eccellente dieta mediterranea che, in Salento, trova una vetrina perfetta.

A colazione, non lasciarti sfuggire il famoso pasticciotto, dolce di pasta frolla e crema con cui darsi la carica prima di partire per la tappa di giornata, rigorosamente accompagnato dal caffè in ghiaccio con latte di mandorla (basta dire così al barista, lui saprà cosa fare).

E poi le specialità del forno, la pasta fatta in casa con polpette al sugo, le friselle (friseddhe nel dialetto del posto), i taralli; il pesce azzurro, la carne di cavallo al sugo e tantissimo altro ancora.

Gli spostamenti

Il punto debole più evidente del Salento è rappresentato dal sistema di trasporti. Muoversi da un luogo all’altro senza un mezzo proprio può risultare particolarmente sconveniente e difficoltoso. Se prevedi di non noleggiare un veicolo, è opportuno scegliere un posto per il pernotto che sia già in una zona turistica, altrimenti rischi di limitare fortemente le alternative tra cui scegliere come trascorrere il tempo.

Il vento

Perché il vento? Perché in Salento è lui a dettare i movimenti dei bagnanti: con la tramontana, adriatico può diventare poco praticabile. Se soffia il vento di scirocco, ecco invece che la costa orientale si fa preferire, anche se il versante ionico è meno soggetto alle alterazioni causate dal vento poiché più protetto e meno esposto alle correnti.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *