Radiofrequenza: cosa è e come funziona?

Radiofrequenza: cosa è e come funziona?

Set 21

La radiofrequenza è una tecnica utilizzata anche nei centri estetici per combattere la flaccidità e la cellulite, e consiste nell’utilizzo di radiazioni elettromagnetiche che provocano il riscaldamento dei diversi strati della pelle. Questa tecnologia è in grado di raggiungere gli strati più profondi della pelle proteggendo l’epidermide durante il trattamento.

La radiofrequenza produce in particolar modo la retrazione del collagene e l’invecchiamento delle fibre della pelle per dare origine alla formazione di nuove fibre.

 

Quali effetti ha la radiofrequenza?

Il riscaldamento prodotto dalle relazioni elettromagnetiche influenza il tessuto adiposo sottocutaneo, cioè agisce dall’interno della pelle , e produce benefici come:

  • Formazione e ristrutturazione di nuovo collagene: lo scopo del trattamento è ottenere la graduale formazione e ristrutturazione del nuovo collagene che nasce dagli strati profondi sostituendo quello vecchio, facendo acquisire al tessuto compattezza ed elasticità, e favorendo allo stesso modo l’omeostasi.
  • Favorisce la circolazione sanguigna: le onde elettromagnetiche aumentano e migliorano la circolazione nella zona da trattare.
  • Linfodrenaggio: con il drenaggio, i liquidi e le tossine che risiedono nei tessuti che soffrono di cellulite diminuiscono.
  • Migrazione dei fibroplasti: I fibroplasti sono le cellule della pelle responsabili della secrezione di fibre di elastina e collagene, quindi la loro migrazione rinforza la struttura di queste ultime.

Come avviene il trattamento?

La procedura consiste nel conferire scariche elettromagnetiche attraverso una testina di trattamento che si muove continuamente sull’area da trattare. La durata dipende dal grado di flaccidità e cellulite che si vuole combattere e dalla zona : le sessioni in zone come le braccia durano solitamente tra i 25 ei 30 minuti, mentre altre più estese, come le gambe, possono durare fino a un’ora . Il numero di sedute dipende anche dal grado di flaccidità e dalla zona da trattare: normalmente sono necessarie tra 4 e 6 sedute per i trattamenti viso e tra 6 e 10 sedute per i trattamenti corpo.

Dopo il trattamento è necessario proteggere dal sole  la zona trattata; inoltre, si consiglia vivamente di idratarsi adeguatamente. Il trattamento di solito non causa dolore, quindi viene eseguito senza anestesia, sebbene ci siano una serie di effetti collaterali che è conveniente sapere in anticipo:

  • Gonfiore e rossore momentanei, che compaiono dopo la seduta e scompaiono nel tempo.
  • Lividi, anche se non si verificano frequentemente.

Inoltre, il trattamento è controindicato in alcuni casi come la gravidanza e l’allattamento, nelle persone con protesi metalliche, pacemaker e altri dispositivi, o in presenza di gravi patologie cardiovascolari , malattie neuromuscolari, cancro, persone che soffrono di coagulazione alterata e persone in sovrappeso .

Tipi di strumenti a radiofrequenza

Esistono due modi per utilizzare la radiofrequenza a seconda del dispositivo utilizzato. Ogni strumento agisce su una zona specifica della pelle, cioè la sua funzione dipende dal grado di profondità della pelle che raggiunge:

  • Bipolare: il campo elettrico si trova tra due elettrodi che vengono applicati all’area da trattare. Agisce o produce calore sullo strato superficiale della pelle.
  • Unipolare: emette energia attraverso un singolo elettrodo. Agisce sul tessuto adiposo nelle zone più profonde della pelle.

Puoi prenotare la tua seduta di radiofrequenza presso Ostia Estetica, un noto centro di trattamenti corpo Ostia che si trova in Via Federico Paolini 54b. È possibile contattare il recapito 065681243 per informazioni o prenotazioni.

 

 




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *