Nuovo digitale terrestre: cosa cambia

Nuovo digitale terrestre: cosa cambia

Gen 07

Una novità importante che sta generalmente preoccupando coloro che hanno acquistato un televisore, è l’introduzione di un nuovo digitale terrestre, ossia lo standard dvb t2/hevc. Quest’ultimo è noto come una novità importante grazie alla visualizzazione di tutti i canali della televisione in risoluzioni quali il 4k Ultra HD.

Ebbene, la maggiore preoccupazione che sicuramente ti sarai posto consiste nella compatibilità col tuo televisore di questo nuovo standard. Quest’ultimo è stato necessario in seguito all’introduzione nel commercio del 5G, ossia delle nuove tecnologie che sono correlate non solo ai dispositivi mobili ma anche alla frequenza della rete della televisione. Quest’ultima infatti doveva essere aggiornata con una tecnologia all’avanguardia, che permettesse l’ottimizzazione dello spazio di banda della tua televisione.

Nello specifico, grazie a questo dvb t2 ti sarà possibile guardare tutti i contenuti con una qualità maggiore e delle immagini di alta definizione. Inoltre, correrai un minor rischio di interferenze e avrai delle frequenze stabili. Per procedere con i lavori il consiglio è quello di affidarsi ad un professionista del settore, presenti molto spesso in diverse zone del centro ma anche nelle zone limitrofe, come nel caso del servizio di Antennista Imola.

Nuovo digitale terrestre: compatibilità dei televisori

E’ stato calcolato che a partire dal Giugno dell’anno 2022, ossia quando terminerà la fase di transizione per introdurre definitivamente il nuovo digitale terrestre, almeno 10 milioni di televisori non potranno più essere utilizzati in quanto non compatibili. Per poter stabilire se il tuo dispositivo sia o meno compatibile con il dvb t2, puoi ricontrollare quando hai effettuato l’acquisto: è molto probabile che se questo sia stato effettuato nel corso e in seguito all’anno 2017, sia compatibile.

Ovviamente, anche se hai comperato un televisore di fascia alta prima del 2017, questo potrebbe comunque risultare compatibile con il nuovo standard: pertanto, ti consiglio di non prendere l’anno d’acquisto come punto di riferimento definitivo. Infatti, potresti anche controllare il manuale delle istruzioni contenente tutte le caratteristiche tecniche del televisore presente nella stessa confezione, o in alternativa consultarlo online una volta digitato il modello di questo.

Qualora non te lo ricordi, puoi controllare l’etichetta posta nel retro del tuo televisore. Se ti rechi nel sito ufficiale dell’associazione italiana che si occupa dei decoder e delle televisioni italiane, potresti direttamente consultare l’intera lista dei dispositivi compatibili con il nuovo digitale terrestre: in questo caso, dovresti compilare un apposito modulo con le varie informazioni richieste (come, ad esempio, il modello della tv).

Se invece il tuo televisore non sia affatto compatibile, potresti direttamente acquistarne uno nuovo ed usufruire del bonus tv, a cui possono avere accesso le famiglie che hanno un ISEE che arriva fino ai 20.000 euro: grazie a questo bonus, potresti risparmiare 50 euro.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *