Riparazioni elettriche fai da te: alcuni consigli

Riparazioni elettriche fai da te: alcuni consigli

Feb 10

In caso di inconvenienze semplici in cui non è necessario l’intervento di un elettricista puoi provare a seguire dei consigli in cui puoi risolvere questi piccoli intoppi da te, sia per risparmiare soldi che per risparmiare tempo. Il consiglio di tecnici esperti nelle riparazioni elettriche, come quelli che offrono il servizio su questo sito web, può risultare determinante per la buona riuscita della riparazione fai da te.

Si tratta ovviamente però di guasti non troppo importanti e pericolosi, quindi puoi occuparti di interruttori, luci, spine e prese, ma per quanto riguarda l’installazione di nuove prese elettriche o lavori che hanno a che fare con l’impianto di casa tua bisogna rivolgersi ad un professionista. Non provare ad aggiustare televisioni e stereo, anche se vecchi: anche da spenti hanno un numero pericoloso di cariche elettriche.

Regole da seguire nello svolgere riparazioni elettriche fai da te

Partiamo quindi dagli attrezzi, un set di cacciaviti piccoli, delle pinze con manico di gomma e se proprio vuoi, puoi acquistare un tester (per verificare il passaggio della corrente elettrica) e un saldatore (grazie allo scioglimento dello stagno crea una connessione elettrica e metallica) con l’apposita base d’appoggio. Ricordati sempre di togliere la corrente nell’area in cui intendi intervenire e assicurati che sia tutto scollegato prima di iniziare a lavorarci!

Usa il tester prima di intervenire: appoggia la punta sul cavo in cui vuoi iniziare a lavorare; se la luce si accende allora vuol dire che c’è ancora corrente elettrica che passa e che devi quindi disattivare l’impianto. I tester sono inoltre utili per controllare e verificare se la sostituzione di una presa elettrica sia stata effettuata in modo corretto o no.

Ricordati di non usare mai il saldatore senza la base d’appoggio, dato che la punta raggiunge temperature molto alte bisogna prestare attenzione a non appoggiarlo mai su superfici infiammabili ed instabili!

Ci sono vari trucchi anche per le azioni più semplici, come ad esempio la sostituzione di una lampadina: al posto di prenderla direttamente dal bulbo è consigliato usare un panno morbido in quanto il grasso delle nostre mani che viene a contatto con il calore generato dalla lampada quando è accesa può danneggiare l’apparecchio.

Tra le regole da seguire assolutamente e delle norme sicurezza bisogna ricordarsi di non toccare mai i fili con i palmi delle mani e di indossare sempre scarpe o stivali con la suola di gomma.

Un altro consiglio è se, ad esempio, vuoi riparare un piccolo elettrodomestico: fai attenzione quando smonti un apparecchio in modo da poterlo poi rimontare una volta finito di aggiustarlo.
Poni quindi in un ordine chiaro tutti i componenti che hai tolto in modo che si capiscano i passaggi che hai effettuato e fai una foto per sicurezza in caso si perdesse l’ordine, in modo da poterla sempre osservare dopo.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *