Compro Oro Come Funzionano e Cosa Sapere

Compro Oro Come Funzionano e Cosa Sapere

Lug 20

I compro oro sono diventate oggi attività commerciali perfettamente inquadrate dalla legge che fa riferimento ad un decreto ad hoc del 2017.
Prima di allora queste attività come questo compro oro Firenze venivano regolate secondo norme meno precise che venivano applicate in modo diverso dalle autorità locali.
L’inizio del settore può essere collocato ai primi anni del nuovo millennio quando l’inizio delle cicliche crisi economiche hanno iniziato ad incidere sulle abitudini di molte persone.
Per molti anni il settore è stato protagonista nel panorama commerciale dando la possibilità di monetizzare in modo semplice ed immediato qualsiasi oggetto e gioiello in oro.
Complice del successo della espansione dei compro oro è la crisi economica e l’alta quotazione oro che in quegli anni stabili nuovi massimi storici come quello raggiunto nel 2011 oltre i 1900 dollari oncia.
La particolare congiuntura economica favori la tendenza delle persone a vendere oro che era stato accumulato per anni in periodi economici più favorevoli.
Per anni anche un paese come l’italia divenne così un paese esportatore di oro pur non avendo alcuna miniera aurifera in attività sul proprio territorio.
Queste attività che inizialmente vennero viste con sospetto sono state per anni un vero e proprio bancomat per molte persone.
L’oro acquistato anche in piccole quantità dai privati veniva poi rivenduto in blocco ai banchi metalli che hanno ill compito di lavorarlo e riconvertirlo in oro 24 carati sotto forma di lingotti.
Questi lingotti sono poi nuovamente messi in vendita sul mercato al prezzo equivalente alla quotazione oro del momento.
I prezzi che i compro oro offrono a chi vende oro sono direttamente proporzionali alla quotazione stabilita sui mercati azionari ma differiscono tra loro in quanto ogni operatore è libero di scegliere il proprio margien di guadagno.
Soprattutto nei primi anni del boom dei compro oro molti operatori hanno offerto prezzi di acquisto nettamente inferiori rispetto a quelli attuali ma con l’aumentare della concorrenza anche i margini di guadagno sono notevolmente diminuiti.




Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *